Naso grande ed effetto "Pinocchio"

Il naso è un grande rivelatore di bugie, e la fiaba di Pinocchio potrebbe non esser così fantastica come si può ritenere.

A rivelarlo è una recentissima ricerca condotta da un‘università spagnola, secondo cui sembrerebbe proprio che un aumento dell’ansia (generato dopo aver detto una bugia) causi un aumento della temperatura della punta del naso e, di qui, uno stimolo tecnicamente monitorabile.

Gli scienziati dell’Università di Granada hanno scoperto il particolare fenomeno utilizzando alcune termocamere utili per monitorare la temperatura corporea di alcuni volontari. Nella loro tesi di dottorato, i ricercatori Emilio Gomez e Elvira Salazar Lopez suggeriscono che la temperatura riesca a aumentare o diminuire a seconda dell’umore, così come la zona orbitale muscolare in un angolo interno degli occhi.

A sostegno della loro tesi, gli scienziati firmatari della ricerca hanno utilizzato delle immagini termiche in grado di rilevare il desiderio sessuale e l’eccitazione avvertita da uomini e donne. Una tecncia che ha permesso ai ricercatori di produrre impronte termiche con indicazioni specifiche in concomitanza con le variazioni di temperatura.

Ma cos’è l’impronta termica? A dircelo sono gli stessi ricercatori, che ricordano come “quando qualcuno danza il flamenco, ad esempio, la temperatura nelle loro natiche si abbassa e si alza quella dei loro avambracci. Questo tipo di impronta termica è differente per qualsiasi comportamento umano e, in esso, per ogni tipo di danza“. Applicando tali principi alle “menzogne”, gli scienziati hanno scoperto che quando i volontari mentivano sui loro sentimenti, la corteccia insulare del cervello subiva alterazioni.

“La corteccia insulare è coinvolta nella rilevazione e regolazione della temperatura corporea, per cui vi è una grande correlazione negativa tra l’attività di questa struttura e l’ampiezza della variazione di temperatura” – hanno specificato ancora gli scienziati – “L’aumento di attività della corteccia insulare fa sì che più alto è il sentimento viscerale e più aumenta lo scambio termico inferiore, e viceversa”. Per evitare che qualcuno si accorga delle bugie monitorandoci il naso, occorre mantenere la calma, l’autocontrollo e autoconvincersi che stiamo dicendo la verità. Facile, no?